lunedì 12 ottobre 2015

Work in progress zagoriani e uscite 2016




 Qui cercherò di presentare quelle che
potrebbero
essere alcune delle uscite zagoriane dell’anno prossimo.

Ho sottolineato il “potrebbero”,
sia perché prevedere con sicurezza quello che verrà publicato fra 5 o 6 mesi è un po’ come azzeccare le previsioni del tempo a lungo termine,
sia perché la data di uscita di una storia già ritenuta sicura
può comunque essere suscettibile di modificazioni per esigenze di carattere redazionale.

Tenete, inoltre, presente che i titoli delle storie
sono provvisori.

Serie mensile:

Burattini/Russo, "Philadelphia" (dicembre-gennaio)
Capone/Bisi, "Iron Wolves" (febbraio-marzo)
Burattini/Torricelli, "Il demone nella bottiglia" (marzo-maggio)
?????? (giugno-settembre)
Mignacco/???, "Zenith 666" (a colori - ottobre)
Rauch/Della Monica, "Vampiri" (novembre-dicembre)

Albi fuori serie:

Mignacco/Cassaro, "La città senza legge" (gennaio 2016 – Maxi Zagor n. 26)
Burattini/Prisco, "Sangue Cherokee" (maggio 2016 – Maxi Zagor n. 27)
Burattini/Piere, "Nella terra di Baffin" (settembre 2016 – Maxi Zagor n. 28)

Come potete vedere, inizieremo l’annata della serie regolare con la seconda parte di una storia di Moreno Burattini che vede l’esordio ai pennelli zagoriani del bravo Fabrizio Russo: un’avventura ambientata a Philadelphia (la città nella quale Zagor, negli albi attualmente in edicola, già sta affrontando al ritorno di Hellingen) che vedrà affiancarsi nuovamente allo Spirito con la Scure Edgar Allan Poe, qui non nelle sue vesti di agente di Altrove ma di scrittore e poeta.
Quindi vedrà finalmente la pubblicazione l’ultima storia scritta dal compianto Ade Capone, per i disegni di un Paolo Bisi in stato di grazia (ho visto alcune tavole originali veramente bellissime). Senza voler svelare troppo, vi dico solo che potrete capire il significato del titolo di questa avventura (la cui traduzione in italiano potrebbe essere I lupi di ferro) se andate indietro con la memoria a due classicissime storie di Zagor...
Nei mesi da marzo a maggio Burattini e Torricelli ci narreranno di un pericoloso “demone nella bottiglia” e del ritorno di un antico – anche se minore – avversario.
Purtroppo, per i mesi da giugno a settembre nulla so dirvi... l’amico Moreno Burattini è stato irremovibile nel non voler svelare tutto sino in fondo e non si è lasciato ricattare nemmeno dall’offerta di un pranzo in uno dei suoi ristoranti giapponesi preferiti!!! E poiché la Convenzione di Ginevra non mi consente la tortura, per il periodo centrale dell’anno prossimo dovremo tutti aspettare pazientemente le news che arriveranno prossimamente dalla casa editrice...
A ottobre, invece, ci attende un albo celebrativo tutto a colori in occasione dell’uscita nelle edicole del n. 666 della Collana Zenith, per il quale il bravo Luigi Mignacco ha avuto l’idea di presentare in un’unica avventura alcuni dei personaggi ideati da Tiziano Sclavi durate la sua gestione zagoriana, in una sorta di gemellaggio tra le serie di Zagor e Dylan Dog. È quindi venuto naturale pensare di far illustrare la storia a un disegnatore dylandoghiano... il cui nome è, tuttavia, ancora segreto!!!
Dopo di che, dovrebbe accompagnarci fino alla fine dell’anno un’avventura scritta da Jacopo Rauch e disegnata da Raffaele Della Monica nella quale riappariranno il tenebroso barone Bela Rakosi e la bella vampira Ylenia.

Per quanto riguarda gli albi fuori serie, nulla ho potuto sapere con sicurezza sull’albo Speciale e sul Color mentre i Maxi saranno tre: un’avventura di Mignacco/Cassaro pronta da tempo, una di Burattini/Prisco nella quale ritorneranno i Cherokee ed infine la storia disegnata dal bravo Roberto Piere (inizialmente prevista nella serie regolare) ambientata nella Terra di Baffin.

Per concludere, qui sotto trovate l’elenco di tutte le altre storie zagoriane in lavorazione, alcune delle quali sono già pronte (tra le quali ci sono sicuramente quelle che verranno pubblicate nello Speciale, nel Color e negli albi dei mesi da giugno a settembre della serie regolare), altre sono sui tavoli dei disegnatori, altre ancora sono solo allo stato di semplice soggetto. L’elenco è in ordine alfabetico per sceneggiatore.

Storie in lavorazione

Altariva/Chiarolla, "Odio senza fine"
Altariva/Di Vitto, "Visioni di morte"
Bartoli-Collalto/Chiarolla, "Morte dal passato"
Burattini/Barison, "Ombre"
Burattini/Esposito Bros., "Vendetta per due"
Burattini/Ferri, "Le Storie di Darkwood"
Burattini/Gramaccioni, "Cowboys"
Burattini/Kerac, "Il mistero del pueblo"
Burattini/Mangiantini, "New York"
Burattini/Piccininno, "L’urlo della banshee"
Burattini/Torricelli, "I berretti neri"
Burattini/Verni, "Razza immortale"
Colombo-Giusfredi/Laurenti(?), "Il sorriso del demone"
Mignacco/Cassaro, "Sangue nero"
Mignacco/Venturi, "Il ritorno di Smirnoff"
Mignacco/???, "Il ritorno del Tessitore"
Paolucci/Cassaro, "Il veliero del terrore"
Paolucci/Cassaro, "La nebbia assassina"
Paolucci/Chiarolla, "Un treno per l'inferno"
Perniola/Cassaro, "Il guaritore"

Perniola/Della Monica, "I disertori"

Perniola/Gramaccioni, "Criminali ed eroi"
Perniola/Mangiantini, "Il ritorno di Alexis"
Rauch/D'Arcangelo, "La miniera degli spettri"
Rauch/Di Vitto, "I predoni dell'Ovest"
Rauch/Ferri, "La maledizione dei Dragovic"
Rauch/Di Vitto, "Sangue seminole"
Rauch/Nuccio, "La vendetta di Winter Snake"
Rauch/Pesce, "Il ritorno di Takeda"
Rauch/Sedioli, "Avventura in California"
Zamberletti/Chiarolla, "Oro nero"
Zamberletti/Di Vitto, "La legione dei rinnegati"
Zamberletti/Di Vitto, "Giacche azzurre"
Zamberletti/Laurenti, "Il ritorno di Blondie"
Zamberletti/Torricelli, "Caccia senza tregua"

14 commenti:

  1. Ottima visione di quello che sarà lo ZAGOR del futuro ..... prossimo. Nun 70

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zagor si Sta evolvendo al meglio

      Elimina
  2. Ammazza quanta carne al fuoco!!! Due domande: ombre non é giá uscito (n.18)? E laCSC? Finisce con lo speciale 23?giovanni21

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giovanni, tieni presente che i titoli sono "di lavorazione" e a volte spesso coincidono con altri già utilizzati (Ombre, Sangue nero...). Poi, in sede di uscita vengono cambiati.
      Per la CSC non ho notizie, né buone né cattive...

      Elimina
  3. Finalmente si vedrá una fine alla storia d Smirnoff, come avevo più volte kiesto sia a Boselli (quando si occupava d zagor) ke a moreno. e poi ritorna Rakosi? Mumble mumble...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già! Sono tornati, mi si permetta il termine, cani e porci, ma uno di quelli che doveva "per forza" tornare vista la conclusione dell' avventura di Castelli fin' ora no.

      Elimina
  4. Baltorr,probabilmente devi essere andato in letargo per non aver risposto ad una mia precisa domanda riguardante gli albi di prossima uscita. Poco male, te la riformulo sperando in una celere risposta : Cosa sai dirci di "Razza Immortale " ? La leggeremo su di un " speciale" ? A presto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, probabilmente un letargo lavorativo... ;-)
      Di razza immortale non so assolutamente nulla, ora come ora, sorry...

      Elimina
  5. Ciao Marco....come mai il 666 è un albo celebrativo? Ne sai qualcosa? Grazie per il tuo super lavoro zagoriano....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho scritto nell'articolo qui sopra, trattasi di una simpatica idea venuta a Mignacco prendendo spunto dl fatto che il 666, oltre che contrassegnare l'anticristo, è quello della targa dell'auto di DYD e che il suo ideatore Sclavi ha scritto per un certo periodo anche Zagor. Per cui il n. 666 della serie sarà a colori e riproporrà diversi personaggi inventati da Sclavi nella serie di Zagor...

      Elimina
    2. Grazie Marco!!!

      Elimina
  6. Wow! Torna il tessitore! Chissà se si trattava effettivamente del politico finito paralizzato mi pare oppure no.
    C' è anche il famigerato ritorno di Blondie! Come detto da altri dev' essere cattiva e furba e basta! XD
    Fin' ora a me le storie con Rakosi sono piaciute tutte! Speriamo che questa sia all' altezza delle altre! Come già scritto ormai si poteva passare definitivamente il testimone ad Ylenia, ma vabbé.
    Pensavo che "Philadelphia" durasse di più! Non ho ancora letto la prima parte, ma sembra molto intrigante come avventura.

    RispondiElimina
  7. "e non si è lasciato ricattare nemmeno dall’offerta di un pranzo in uno dei suoi ristoranti giapponesi preferiti!!! E poiché la Convenzione di Ginevra non mi consente la tortura, per il periodo centrale dell’anno prossimo dovremo tutti aspettare pazientemente le news che arriveranno prossimamente dalla casa editrice..."

    lol XD

    RispondiElimina